LE CRONACHE DI NARNIA – IL PRINCIPE CASPIAN di C. S. LEWIS

Il quarto capitolo delle Cronache di Narnia ci riporta alla storia principale, ovvero nella Narnia propriamente detta, e ha come titolo “Il principe Caspian”. Premetto subito che secondo me questa è la storia più bella, ma rappresenta allo stesso tempo, lo scivolone più grossolano di Lewis. Dico questo perché la trama è avvincente, politica (perContinua a leggere “LE CRONACHE DI NARNIA – IL PRINCIPE CASPIAN di C. S. LEWIS”

LE CRONACHE DI NARNIA – IL CAVALLO E IL RAGAZZO di C. S. LEWIS

Il terzo capitolo delle Cronache di Narnia ha come titolo “Il cavallo e il ragazzo”. Questa terza opera si discosta apparentemente dal mondo di Narnia strettamente inteso, in quanto non ci troviamo nei territori tipici di questo mondo, caratterizzato da boschi fitti, fiumi tumultuosi, montagne enormi e radure piene di animali parlanti, ma ci troviamo,Continua a leggere “LE CRONACHE DI NARNIA – IL CAVALLO E IL RAGAZZO di C. S. LEWIS”

LE CRONACHE DI NARNIA – IL LEONE, LA STREGA E L’ARMADIO di C. S. LEWIS

Dopo aver parlato del romanzo introduttivo del ciclo delle Cronache di Narnia, passiamo ora a parlare del secondo romanzo che è anche forse il più famoso, grazie alla trasposizione cinematografica. Stiamo parlando de “Il leone, la strega e l’armadio”. Saranno sicuramente state spese milioni di parole su quest’opera e non sarò di certo io adContinua a leggere “LE CRONACHE DI NARNIA – IL LEONE, LA STREGA E L’ARMADIO di C. S. LEWIS”

LE CRONACHE DI NARNIA – IL NIPOTE DEL MAGO di C. S. LEWIS

Il primo dei sette romanzi che compongono il ciclo delle “Cronache di Narnia” di C.S. Lewis è intitolato “Il nipote del mago”. Rivestendo il ruolo di romanzo-apripista, narra le vicende relative alla creazione del mondo immaginario di Narnia.

I SOTTERRANEI di JACK KEROUAC

“I sotterranei” di Jack Kerouac sono persone. Inizialmente, leggendo il titolo credevo che Kerouac si riferisse a qualche luogo della sua San Francisco, ma in realtà, appare evidente sin dalle prime pagine che i sotterranei incarnano quel substrato di personalità eccentriche, hipster, perennemente ubriache che popolavano gli USA durante l’epoca della beat generation.

ANIME MORTE di NIKOLAJ VASIL’EVIC GOGOL’

L’opera di cui vi parlo oggi è il celebre romanzo incompiuto di Nikolaj Vasil’evic Gogol’ dal titolo “Anime morte”. Sgombriamo il terreno da ogni dubbio e diciamolo subito: sì, il romanzo non ha una fine e per coloro che hanno uno patologico bisogno di compiutezza, questo potrebbe rappresentare un grosso problema.

CONFESSIONI DI UNA MASCHERA di YUKIO MISHIMA

Yukio Mishima, pseudonimo di Kimitake Hiroaka, ha raggiunto, secondo i più, la fama come scrittore con il libro di cui parliamo oggi “Confessioni di una maschera”. L’opera, come suggerisce il titolo, si configura come un diario personalissimo della vita dell’autore il quale, partendo dall’infanzia fino all’età adulta, ci racconta di come ha vissuto gli anniContinua a leggere “CONFESSIONI DI UNA MASCHERA di YUKIO MISHIMA”

IL CORVO di JAMES O’BARR

Oggi parlo di un classico del fumetto: “Il Corvo” di James O’Barr. Questo fumetto è stato reso celebre, oltre che dalla sua bellezza, soprattutto per il film ad esso ispirato, divenuto tristemente famoso per la morte sul set cinematografico dell’attore che interpretava proprio il protagonista Eric Draven. Brandon Lee, così si chiamava l’attore, figlio diContinua a leggere “IL CORVO di JAMES O’BARR”

DAGON di HOWARD PHILLIPS LOVECRAFT

“Dagon”, il racconto di cui parlo oggi, scritto nel luglio del 1917 da Howard Phillips Lovecraft è una provocazione. Dico questo perché è un racconto di pochissime pagine (nell’edizione in mio possesso ne conta appena cinque), e dedicargli un intero articolo sembrerebbe esagerato. Ma provvedo subito a spiegarmi. “Dagon” è il primo afflato dell’orribile eContinua a leggere “DAGON di HOWARD PHILLIPS LOVECRAFT”

LE FARFALLE: EPISTOLE ENTOMOLOGICHE di GUIDO GOZZANO

L’articolo di oggi rappresenta per me una sorta di missione evangelica: quella di non far morire la poesia. E soprattutto la poesia italiana. Parafrasando il poeta Valerio Magrelli, la poesia è una minoranza rispetto alla musica, al pari degli indiani Cherokee nelle riserve, e allo stesso tempo viene sempre più estromessa dagli scaffali delle librerieContinua a leggere “LE FARFALLE: EPISTOLE ENTOMOLOGICHE di GUIDO GOZZANO”