L’UOMO SENZA TALENTO di YOSHIHARU TSUGE

Chi di voi tra i più sensibili ed introspettivi non si è mai chiesto se effettivamente fosse dotato di talento, uno qualsiasi, oppure no? Nell’era in cui a farla da padrona sono i talent scout, gli show televisivi tipo *Inserirenazioneacaso*’s got talent e un’esasperazione dell’esibizionismo in generale, “L’uomo senza talento” di Yoshiharu Tsuge è una perla rara.

Continua a leggere “L’UOMO SENZA TALENTO di YOSHIHARU TSUGE”

LEGGERE RISPARMIANDO (CON ALCUNI COMPROMESSI)

Cari lettori, bentornati nella rubrica dove non scrivo specificatamente di un’opera, ma parliamo di tutto ciò che è inerente al mondo dei libri e della letteratura. Oggi affronto un tema che potrà appassionare chi, come me, legge un numero molto elevato di libri, ma non è milionario. Infatti, è possibile leggere tantissimi libri spendendo poco, se si è disposti ad accettare qualche compromesso.

Continua a leggere “LEGGERE RISPARMIANDO (CON ALCUNI COMPROMESSI)”

L’ANITRA SELVATICA di HENRIK IBSEN

Bentornati miei cari lettori. Come vi avevo forse accennato in un altro articolo, da qualche tempo mi sono lanciato nella lettura di generi diversi. Ho ampiamente affrontato il mondo fumetti (fumetto seriale italiano, graphic novel, fumetto europeo, manga e comics americani) e, insieme a questo, da pochissimo mi sono accostato al mondo delle opere teatrali. Ho sempre adorato il teatro come forma espressiva e quando posso lo frequento, ma mai avevo provato a leggere i testi delle opere teatrali come se fossero dei romanzi.

Continua a leggere “L’ANITRA SELVATICA di HENRIK IBSEN”

INCUBI di MICHELE PENCO

Bentornati su Il capriccio letterario! Mi scuso per la bimestrale assenza, dovuta a impegni lavorativi e personali. In questo periodo di silenzio ho letto molto e molto sto leggendo, ma delle letture affrontate non ritengo di parlarne sul blog (soprattutto se i libri non mi piacciono, non voglio perdere tempo a esprimere giudizi sui libri brutti) oppure sono ancora in corso e quindi avrò bisogno di più tempo. Ho dedicato moltissima attenzione ai fumetti e a un librone di oltre mille pagine. Detto questo, torniamo a parlare di libri e torniamo a parlare di un autore che amo tantissimo, Lovecraft. Tuttavia, non sarà di lui che tesseremo le lodi (anche se merita gloria eterna), ma di un fumettista di cui ignoravo l’esistenza e in cui mi sono imbattuto per puro caso. Stiamo parlando di Michele Penco e del suo libro “Incubi”.

Continua a leggere “INCUBI di MICHELE PENCO”

PLAYLIST MUSICA&LETTERATURA: UN ESPERIMENTO

Vorrei proporvi un altro esperimento. Dopo l’accostamento di poesia e fotografia, questa volta vorrei esplorare, anch’io, un connubio in verità ben rodato: musica e letteratura. Ho, infatti, creato sul mio nuovo account di Spotify (ilcapriccioletterario), una playlist dal titolo: “Musica&Letteratura”. Vi invito a consultarla al link:

https://open.spotify.com/playlist/0jIX2kdWSBCTxHVd9cbJDK?si=a83f171f0d2f4ff4

Continua a leggere “PLAYLIST MUSICA&LETTERATURA: UN ESPERIMENTO”

DEZSO KOSZTOLANYI, NADAV KANDER E I QUADRI DEI MIEI

Fin da quando ne ho memoria, ho sempre provato una forte attrazione per i quadri che avevano, e che tuttora hanno in casa, i miei genitori. Sono belli, in effetti. Erano soggetti di autori più o meno noti nell’ambiente dell’arte naif o astratta. Quello che però attirava maggiormente la mia attenzione erano gli enormi faldoni, eleganti e ben curati, nei quali erano racchiusi i quadri. Generalmente, una scritta dorata campeggiava sulla copertina in tessuto, riportando il nome del pittore.

Continua a leggere “DEZSO KOSZTOLANYI, NADAV KANDER E I QUADRI DEI MIEI”

FURBO, IL SIGNOR VOLPE di ROALD DAHL

Chi conosce Wes Anderson? E chi conosce quello che, a mio avviso, è il suo film più bello, “Fantastic Mr. Fox”? Per chi non lo conoscesse (e suggerisco di andare a recuperarlo), questo film è la trasposizione in stop-motion del racconto di Roald Dahl dal titolo “Furbo, il Signor Volpe”, nonché l’oggetto del nostro articolo di oggi.

Continua a leggere “FURBO, IL SIGNOR VOLPE di ROALD DAHL”

OBLOMOV di IVAN ALEKSANDROVIC GONCAROV

Torniamo oggi a parlare di letteratura russa, la mia preferita. Il romanzo è “Oblomov” di Ivan Aleksandrovic Goncarov. Questo rappresenta, personalmente, uno dei momenti più alti della letteratura russa e della letteratura in generale. E ora tenterò di spiegarvene il motivo.

Continua a leggere “OBLOMOV di IVAN ALEKSANDROVIC GONCAROV”

IL GIRO DEL MONDO IN OTTANTA GIORNI di JULES VERNE

Il libro oggetto delle mie riflessioni di oggi è “Il giro del mondo in ottanta giorni” di Jules Verne. Il romanzo è oramai un classico e il suo autore anche. D’altronde chi non ha mai sentito parlare di Jules Verne? La storia di per sé è molto semplice, nonché molto originale per l’epoca in cui è stato scritto il romanzo (1872-1873). Parla, infatti, di tale Mr Fogg che decide, per scommessa, di compiere il giro del mondo in ottanta giorni con la compagnia del suo fedele servitore Passepartout.

Continua a leggere “IL GIRO DEL MONDO IN OTTANTA GIORNI di JULES VERNE”